Bruce Willis: i Razzie fanno marcia indietro, cancellato il premio dato all'attore

Autore: Giuseppe Benincasa ,
News
1' 24''
Copertina di Bruce Willis: i Razzie fanno marcia indietro, cancellato il premio dato all'attore

L'afasia è un disturbo neuro-cognitivo che non permette, a chi ne è affetto, di comprendere una lingua e di parlarla correttamente. Purtroppo Bruce Willis ne è stato colpito e, in quanto attore, ha dovuto ritirarsi dalle scene. L'annuncio è stato dato dalla famiglia con un comunicato ufficiale.

Tra il 2021 e il 2022 Bruce Willis ha recitato in ben 10 film e in 22 negli ultimi 4 anni. In modo particolare - come vi abbiamo raccontato in questo articolo - le 8 pellicole del 2021 sono diventate le protagoniste di una categoria a sé ai famosi Razzie Awards, che premiano i film più brutti e gli attori e le attrici peggiori dell'annata precedente. La categoria esclusiva è stata chiamata "La peggior performance di Bruce Willis in un film del 2021".

Advertisement
Advertisement

Alla luce del ritiro di Willis dai set cinematografici e televisivi, i fondatori dei Razzi, John Wilson e Mo Murphy, hanno pubblicato un comunicato con il quale annullano di fatto il Razzie dato a Bruce Willis lo scorso 15 marzo 2022:

Dopo molte riflessioni e considerazioni, i Razzie hanno preso la decisione di annullare il Razzie Award dato a Bruce Willis, a causa della sua diagnosi recentemente rivelata. Se la condizione medica di qualcuno è un fattore determinante nel suo processo decisionale e/o nella sua performance, riconosciamo che non è appropriato dargli un Razzie.

Non c'è che da applaudire e condividere la scelta dei Razzie Award, dato che Bruce Willis e il suo agente hanno praticamente accettato, negli ultimi anni, quasi tutti i film proposti all'attore. La qualità delle sceneggiature non era quasi sicuramente una priorità nelle scelte di Willis, che è uno dei simboli di Hollywood degli anni '90.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Die Hard è un film di Natale o no? Risponde il regista

Leggi cosa ha dichiarato il regista John McTiernan sul film Die Hard - Trappola di cristallo, a distanza di più di trent'anni dalla sua uscita.
Autore: Francesca Musolino ,
Die Hard è un film di Natale o no? Risponde il regista

Il regista e produttore John McTiernan noto soprattutto per la saga cinematografica di Die Hard, il 5 agosto 2022 è stato ospite a The Empire Film Podcast e ha parlato ancora una volta del suo film Trappola di cristallo, con protagonista Bruce Willis. Nonostante sia uscito nel lontano 1988, Trappola di cristallo fa ancora discutere, perché pur essendo nato come un genere d'azione, viene classificato da sempre come un film natalizio.

Una collocazione su cui il regista John McTiernan non si è mai trovato completamente d'accordo e in più occasioni nel corso degli anni, ha espresso le sue perplessità al riguardo. Parlando ai microfoni del sopracitato podcast, ha detto quanto segue:

Sto cercando altri articoli per te...