Come finisce Resident Evil 2: il finale dell'avventura horror di Leon e Claire

Autore: Andrea Guerriero ,
Speciali
2' 41''
Copertina di Come finisce Resident Evil 2: il finale dell'avventura horror di Leon e Claire

Nell'universo videoludico, quello dei survival horror è uno dei generi più amati. E che per anni è stato rappresentato, almeno per il pubblico di massa, da due saghe in particolare: Silent Hill e Resident Evil.

Se la prima è purtroppo assente dalle scene da fin troppo tempo, la seconda è ancora prepotentemente presente tra i protagonisti del mercato, grazie a remake e nuovi episodi. Un cammino fatto di alti e bassi, e che per molti ha trovato la sua massima espressione con Resident Evil 2. 

Advertisement

Il secondo episodio ha visto la luce originariamente su PlayStation nel 1998, rinnovando il già incredibile successo del predecessore. Riuscendo pure a proiettare il franchise nell'Olimpo dei videogame. Non è un caso che nel 2019 sia tornato a nuova vita con un riuscitissimo remake, con grafica e gameplay al passo coi temi ma assolutamente rispettosi del progetto originale di casa Capcom.

Advertisement

La storia ripercorre quella di oltre 20 anni fa, trascinandoci tra le strade di una Raccoon City ormai devastata dalle mostruosità non morte della Umbrella Corporation. Impugnando il pad, andremo a vivere un'avventura a tinte oscure nei panni di Leon S. Kennedy, al primo giorno di servizio nella cittadina del mid-west americano, e di Claire Redfield, sorella del "veterano" Chris arrivata a Raccoon City dopo la sua scomparsa.

Nonostante si tratti di un capolavoro a tutto tondo e di un videogioco famosissimo, non tutti però sono riusciti a finirlo. E non sanno come si concludono le vicende di Resident Evil 2

Il finale di Resident Evil 2

Prima di ripercorrere insieme l'epilogo del titolo Capcom, segnaliamo che procedendo con la lettura saranno inevitabilmente presenti dei grossi spoiler sulla trama. 

Attenzione Spoiler!
Clicca per leggere il contenuto ;)
Dopo aver percorso in lungo e in largo i corridoio infestati della centrale di polizia di Raccoon City, e aver combattuto zombie e altre pericolose creature mutate, Claire e Leon riescono ad accedere al laboratorio sotterraneo della Umbrella Corporation, tenuto segreto proprio sotto il naso dei cittadini della città. Qui, attiveranno poi il sistema di autodistruzione della struttura di ricerca, prendendo al volo un treno che li porterà verso la salvezza - almeno per il momento.Coni i due eroi c'è anche Sherry Birkin, ragazzina figlia di William, il ricercatore che ha creato il G-Virus. Lo stesso che, mutato dal patogene, si metterà per l'ultima volta sulle tracce dei protagonisti e di Sherry, iniziando a distruggere il treno. Giorni prima, l'uomo si era iniettato da solo una fiala di virus per sopravvivere all'attentato perpetrato ai suoi danni dai vertici della Umbrella. Leon e Claire sono quindi costretti a combattere di nuovo, nel tentativo di abbattere una volta per tutte la mostruosa creatura. Riusciranno nell'impresa sfruttando il sistema di autodistruzione del treno, vicinissimo all'uscita dal tunnel. Il gruppo fortunatamente lo abbandona in tempo, e prima che venga divorato dalle fiamme insieme a ciò che resta di William Birkin. Tornati alla luce del sole, Leon, Claire e Sherry abbandonando per sempre Raccoon City, senza sapere che la loro lotta contro l'orrore sarebbe continuata ancora a lungo. 

Prodotto Consigliato 23.9€ da Amazon 28.52€ da Capcom

Ad eccezione di piccoli dettagli minori, il finale di Resident Evil 2 del 1998 e di quello del 2019 è di fatto identico, e getta le basi per il successivo Resident Evil Code: Veronica e per il rivoluzionario quarto capitolo. Qui trovate la nostra recensione.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Advertisement
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

La saga di American Pie continua con un altro film

La saga di American Pie si sta preparando a tornare nei cinema: ecco cosa sappiamo del nuovo film in lavorazione diretto da Sujata Day.
Autore: Chiara Missori ,
La saga di American Pie continua con un altro film

A più di vent’anni dall’uscita del primo film, arriva l’annuncio di un reboot della saga di American Pie prodotto da Universal 1440 Entertainment, la stessa divisione di Universal Filmed Entertainment Group dietro alla produzione del recente The Munsters di Rob Zombie.

Non si conoscono dettagli sulla trama, ma la storia probabilmente avrà lo stesso mood delle altre pellicole della lunga serie targata Universal. Lo ha riferito The Hollywood Reporter, rivelando inoltre che la sceneggiatura è stata affidata all'attrice e regista Sujata Day, statunitense di origini indiane, classe 1984, interprete di Sarah nella serie HBO Insecure, già apparsa anche nella web-serie di Issa Rae The Misadventures of Awkward Black Girl e che ha debuttato alla regia con Definition Please, uscito su Netflix nel 2020.

Sto cercando altri articoli per te...