The Adam Project 2: tutto quello che sappiamo finora sul possibile sequel con Ryan Reynolds

Autore: Giacinta Carnevale ,
Netflix
3' 33''
Copertina di The Adam Project 2: tutto quello che sappiamo finora sul possibile sequel con Ryan Reynolds

Tra i film più visti sulla piattaforma streaming in questo mese di marzo troviamo anche The Adam Project, la pellicola di fantascienza che vede protagonista Ryan Reynolds.

Originariamente concepito nel 2012 come action movie con Tom Cruise, nel 2020 Netflix ha deciso di realizzare il progetto, affidando la regia a Shawn Levy, già produttore esecutivo di Stranger Things. Si tratta così della seconda collaborazione tra il regista e la star di Deadpool, dopo Free Guy.

Advertisement

La trama di The Adam Project segue la storia di Adam Reed, un pilota di caccia del 2050 che usa i viaggi nel tempo per cercare di ritrovare sua moglie e salvare il mondo. Tuttavia, qualcosa va storto quando invece di tornare al 2018, atterra accidentalmente nel 2022.

Qui incontra la versione dodicenne di sé stesso, interpretata da Walker Scobell. Adam dovrà collaborare con lui e tornare fino al 2018 per impedire che suo padre inventi i viaggi del tempo, salvando così il futuro e la sua amata.

The Adam Project The Adam Project 2050: il pilota di un caccia capace di viaggiare nel tempo è inseguito e ferito, tanto da tentare un salto temporale d'emergenza. Finisce nel 2022 - e non nel 2018 ... Apri scheda

Il sequel di The Adam Project si farà?

Sebbene il finale del film non lasci questioni in sospeso, un sequel di The Adam Project potrebbe essere una possibilità. Netflix non ha ancora annunciato alcun piano per una seconda pellicola con Ryan Reynolds.

Tuttavia, ci sono buone probabilità che i vertici del colosso americano possano creare un nuovo franchise con l’attore canadese, già impegnato nei due sequel di Red Notice. A convincere Netflix potrebbero essere gli ottimi numeri ottenuti da The Adam Project, ancora presente nelle varie classifiche dei titoli più visti sul servizio streaming in tutto il mondo.

Per quanto riguarda la trama, il sequel potrebbe esplorare ancora il passato e il futuro di Adam. Ma per farlo dovrebbe prima giustificare la possibilità di poter viaggiare nuovamente nel tempo. In questo modo potremmo vedere altre versioni del protagonista ed esplorare altri periodi della sua vita.

The Adam Project 2: le parole del regista Shawn Levy sul possibile sequel

Nelle scorse settimane anche il regista Shawn Levy è stato interpellato sulla possibilità di realizzare un sequel di The Adam Project, visto il successo avuto finora dal film.

Advertisement

Tuttavia, il cineasta si è detto abbastanza scettico a riguardo e sembra chiudere le porte ad una seconda pellicola. Queste le parole di Levy rilasciate a Indiewire:

Advertisement

“Per quanto riguarda The Adam Project, a Netflix c'era tanto amore per il film nei primi montati, ed è venuta fuori la domanda su un sequel. Ryan e io ne abbiamo parlato e ci siamo entrambi detti: "Sai che c'è? Questa cosa è esattamente quello che ci eravamo proposti di fare, secondo me è meglio chiuderla qui". Non abbiamo mai subito pressioni per mantenere la storia aperta, ma suppongo che, se mi puntassero una pistola alla tempia, potrei farmi venire idee per un sequel di The Adam Project. Non sono al momento però incline a farlo, perché il film si chiude lasciando esattamente le sensazioni che volevo, una combinazione di calore e lacrime, ma anche speranza. Voglio chiudere così”.

Il cast di Adam Project 2: quali personaggi potrebbero tornare?

Netflix

Una scena del film
Ryan Reynolds e Jennifer Garner in una scena di The Adam Project

Nonostante le parole di Shawn Levy, potrebbero esserci ancora speranze per i fan di The Adam Project. Netflix potrebbe decidere di affidare la direzione a un altro regista, ma dovrebbe prima ottenere la conferma di Ryan Reynolds. La presenza dell’attore nel cast sembra essere imprescindibile per poter realizzare il sequel.

Oltre all’attore canadese, The Adam Project 2 dovrebbe riconfermare anche Walker Scobell, nei panni del giovane Adam Reed, e Jennifer Garner, in quelli della madre di Adam.

Zoe Saldana invece potrebbe riprendere il ruolo di Laura, la moglie di Adam, visto che è riapparsa anche nel finale del film. Difficile invece un ritorno di Mark Ruffalo, che ha interpretato il padre di Adam, ma con i viaggi del tempo tutto è possibile

La data di uscita di The Adam Project 2: quando potrà arrivare su Netflix?

Doane Gregory/Netflix

Ryan Reynolds in una scena di The Adam Project
Adam combatte contro Sorian e il suo passato

Al momento, come vi abbiamo anticipato, Netflix non ha ancora confermato The Adam Project 2. Per questo motivo non è ancora chiaro quale potrebbe essere la data di uscita del sequel.

Advertisement

Se i vertici del servizio streaming riusciranno a convincere Ryan Reynolds a tornare anche per un nuovo film, i fan dovranno comunque attendere alcuni anni prima del rilascio.

L’attore di Deadpool, infatti, è attualmente impegnato in diversi progetti, di conseguenza The Adam Project 2 non dovrebbe arrivare su Netflix prima del 2025.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 1

The War of the Rohirrim: l'anime de Il Signore degli Anelli

Pubblicati logo, data e una prima immagine di questo prequel del Signore degli Anelli dal titolo The War of the Rohirrim.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
The War of the Rohirrim: l'anime de Il Signore degli Anelli

La fanbase di J.R.R. Tolkien si è piuttosto divisa dopo aver visto il primo teaser trailer della serie TV live-action di Amazon Studios Gli Anelli del Potere, andato in onda durante il Super Bowl 2022. Adesso, è il momento di dare un primo sguardo a un altro progetto, del tutto differente ma sempre ambientato nell'affascinante Terra di Mezzo.

Si tratta di The Lord of the Rings: The War of the Rohirrim ovvero un lungometraggio in stile anime per il quale Variety ha pubblicato la prima concept art ufficiale. È importante specificare che l'immagine è stata realizzata in fase di pre-produzione ed è utile al regista e al suo team per immaginare quello che potrebbe essere il prodotto finale. Non si tratta quindi di una immagine del film.

Sto cercando altri articoli per te...