Tom Hiddleston sarà davvero il nuovo 007? La risposta dell'attore

Autore: Marcello Paolillo ,
Copertina di Tom Hiddleston sarà davvero il nuovo 007? La risposta dell'attore

#No Time to Die sarà, di fatto, l'ultima apparizione di Daniel Craig nei panni dell'agente segreto James Bond 007 (previsto nelle sale italiane i 30 settembre prossimo). Ancora non è chiaro chi prenderà il posto di Craig come interprete della spia inglese più famosa del mondo, sebbene i fan abbiano più volte fatto il nome di Tom Hiddleston, interprete di Loki nel Marvel Cinematic Universe.

L'attore britannico, intervistato da Empire Online, ha ora discusso dell'eventualità di poter vestire un giorno i panni dell'iconico agente segreto inglese, rimanendo però sempre dalle parti della mera speculazione.

Advertisement

Cosa posso dire che non si sappia già? È interessante notare come sia diventato del tutto consapevole di quello che dico. Qualsiasi cosa io affermi viene sempre presa alla lettera. Ogni mia dichiarazione genera sempre più domande.

Hiddleston sembra essere quindi pienamente cosciente del fatto che sono molti quelli che vorrebbero vederlo nei panni della spia di Sua Maestà, sebbene ogni sua dichiarazione viene spesso letta a seconda dei desideri del grande pubblico (e della stampa).

L'attore inglese ha in ogni caso già vestito i panni di un maestro dello spionaggio in The Night Manager, mini serie del 2016 diretta da Susanne Bier nella quale Hiddleston interpreta il ruolo di Jonathan Pine, un ex soldato dell'esercito britannico ingaggiato da un'agente dei servizi segreti.

Vi è però un secondo nome per il ruolo di Bond nei prossimi film del franchise, ed è quello di Regé-Jean Page. Come riportato dal Daily Mail, l'ex interprete del Duca di Hastings nella serie Netflix Bridgerton sarebbe un candidato ideale per vestire i panni di 007.

Page non sarà infatti presente nel cast della seconda stagione ambientata nel mondo dell'alta società londinese, cosa questa che ha fatto schizzare alle stelle le probabilità che possa essere proprio lui il nuovo interprete dell'agente segreto James Bond.

Advertisement

I bookmaker hanno infatti drasticamente ridotto le probabilità che l'attore possa essere scelto per vestire i panni di 007. Ma non solo: le voci sono aumentate dopo aver scoperto che uno dei prossimi progetti di Page sarà un thriller di spionaggio ad alto budget diretto dai fratelli Russo, The Gray Man, al fianco di attori del calibro di Ryan Gosling e Chris Evans. 

Tornando a Hiddleston, l'attore ha infine speso due parole circa l’attesa serie TV Disney+ dedicata al Dio dell'Inganno, #Loki, la quale vedrà il fratellastro di Thor affronterà la temibile Time Variance Authority, conosciuta anche come TVA.

Si tratta di un’organizzazione che governa l’ordine temporale. Un’istituzione davvero grande. Il suo scopo è assicurarsi che lo scorrere del tempo avvenga secondo linee predeterminate. Da una parte abbiamo un’istituzione che rappresenta l’ordine e dall’altra un personaggio che incarna il caos. Il dramma ha inizio proprio da qui.

Infine, Hiddleston ha descritto l’arco evolutivo di Loki come "toccante e pieno di pathos”, spiegando che il suo affetto verso Thor è entrato in conflitto con il senso di gelosia e risentimento dovuto al fatto che lui è, di fatto, l’erede al trono di Asgard.

Advertisement

La sua trasformazione in un vero e proprio antagonista ha messo in mostra anche le reali vulnerabilità del personaggio, incapace di nascondere profondo dolore e solitudine. Loki è atteso sul catalogo Disney+ a partire dall'11 giugno 2021.

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

James Bond, ecco perché 007 non sarà mai giovane

Scopri cosa ha dichiarato Michael G. Wilson, produttore di lunga data dell'iconica saga di James Bond, su chi sarà l'erede di Daniel Craig.
Autore: Rebecca Megna ,
James Bond, ecco perché 007 non sarà mai giovane

Il produttore di lunga data della saga di 007, Michael G. Wilson, ha assicurato che un attore giovane non potrà mai interpretare James Bond. Sebbene non ci sia ancora alcuna informazione su chi potrebbe rivestire questo ruolo, ormai questo è un dettaglio certo. Wilson, insieme alla sorella Barbara Broccoli, è attualmente a capo di Eon Productions, la società del defunto produttore Albert R. Broccoli che co-possiede i diritti del franchise di Bond. Lo sceneggiatore statunitense ha ammesso che l'idea di permettere a un giovane attore di rivestire i panni del personaggio leggendario creato dall'autore inglese Ian Fleming nel 1950 è stata presa in considerazione. 

Allo stesso tempo però Wilson ci ha tenuto a precisare durante In Conversation - evento che ha celebrato  i 60 anni di James Bond svolto al British Film Institute di Londra - che gli attori più giovani non saranno mai presi in considerazione come eventuali eredi di Daniel Craig, colui che ha interpretato l'iconica spia per l'ultima volta in No Time to Die. Prima di lui hanno rivestito i panni di Bond altri celebri attori, tra cui Sean Connery, Roger Moore e Pierce Brosnan. Craig ha ufficialmente detto addio a Bond: ecco spiegato il motivo per cui la produzione è alla ricerca di un 'erede'. Qui di seguito le parole del produttore dell'iconica saga sul futuro della famosa spia 007, riportate da Deadline.

Sto cercando altri articoli per te...