WandaVision è ispirato a DuckTales? I paperi Disney avevano anticipato la serie Marvel

L'intera struttura narrativa dello show Marvel era già stata prevista da Paperone e famiglia in una puntata carica di idee e citazioni in cui non manca nemmeno Pippo.

Disney WandaVision: DuckTales ne anticipa la storia

In un mondo sconfinato come quello dell'intrattenimento, può capitare che le idee di una serie o un film vengano riprese da un altro prodotto, riadattate in nuovi contesti e portate verso ulteriori sviluppi narrativi. È quello che pare essere capitato con WandaVision e un episodio della terza e ultima stagione del reboot dei paperi più famosi di sempre. DuckTales ha infatti anticipato l'intero contesto narrativo, con tanto di plot twist, di WandaVision raccontando una storia molto simile allo show Marvel nella puntata intitolata Quack Pack!

Per tutti quelli che conoscono DuckTales e tutte le serie correlate al prodotto Disney, sicuramente il nome Quack Pack suonerà familiare. Quack Pack (conosciuta in Italia anche come La banda dei paperi) è infatti il nome di una serie televisiva del 1996 che racconta le avventure di Qui, Quo e Qua ormai adolescenti e, naturalmente, del loro zio Paperino. Composta da 39 episodi totali e ora disponibile su Disney+, Quack Pack era concepita per essere una vera e propria sitcom a cartoni animati molto simile a Otto sotto un tetto o Willy il principe di Bel-Air.

Come successo già a molte altre serie Disney (Darkwing Duck ne è il perfetto esempio), anche Quack Pack è stata inserita sottoforma di citazione/easter egg nella seconda puntata della terza stagione di DuckTales in cui tutti i personaggi si comportano come quelli di una sitcom anni novanta. La trama dell'episodio li vede infatti intenti a realizzare una foto di famiglia, ma tra incidenti domestici e litigi non riescono ad ottenere uno scatto decente. Qui però avverte che c'è qualcosa che non va e, inzialmente, pare essere l'unico ad accorgersi delle strambe pubblicità che interrompono lo show, della sigla di apertura diversa dal solito e, soprattutto, delle risate del pubblico in sala ogni volta che gli accade qualcosa di divertente.

Col tempo, anche tutti gli altri personaggi si svegliano da quel sogno televisivo e si scopre che nella realtà erano partiti alla ricerca di una lampada perduta e, dopo averla trovata ed essere stati attaccati da scorpioni giganti, Paperino aveva desiderato di avere i problemi di una famiglia normale.

Si scopre quindi che i protagonisti sono intrappolati in questa sitcom fittizia organizzata dal personaggio che appariva nelle false pubblicità: il genio della lampada di Colli Baba (citazione del film Zio Paperone alla ricerca della lampada perduta). Scoprendo l'inganno però i protagonisti della sitcom scatenano su di loro l'ira del pubblico in sala che li attacca finchè Paperino non desidera di spezzare il desiderio riportando tutto alla normalità.

DisneyWandaVision sigla di apertura

DuckTales è stato rinnovato per una terza stagione nel 2018 e la puntata in questione è andata in onda nell'aprile del 2020. Sempre nel 2018, Marvel ha iniziato a lavorare su alcune serie TV dedicate ai supereroi minori del Marvel Cinematic Universe. Nel 2019 venne annunciato l'arrivo di WandaVision che poi è andata in onda nel marzo del 2021. Ora, inutile stare a ragionare su quale delle due sia stata la fonte di ispirazione dell'altra. È anche probabile che entrambe abbiano seguito un loro percorso creativo senza sfiorarsi mai. C'è da dire però che la serie su Wanda e Visione presenta molte analogie con la puntata di DuckTales descritta precedentemente.

Innanzitutto, anche i personaggi di WandaVision sono intrappolati in una sitcom, anzi, in un mondo che si evolve in annate di sitcom passando dall'ambientazione e gli stilemi della sitcom anni cinquanta fino alle sitcom di metà anni 2000. Proprio come in DuckTales poi, anche in WandaVision i protagonisti sono ignari della loro condizione di "protagonisti di uno show" e servirà del tempo per scoprire l'inganno ordito da un'altra persona: Agatha Harkness.

Su DuckTales a creare il mondo immaginario è la magia del genio della lampada di Colli Baba, che appare tra i titoli di apertura come creatore dello show, mentre in WandaVision è sempre la magia a mettere in moto tutto ma la magia di una strega che inganna Wanda.

Entrambe le serie presentano poi stacchetti pubblicitari su prodotti fittizi, in DuckTales c'è un particolare tipo di bibita frizzante simile alla Coca-Cola mentre in WandaVision si trovano i prodotti più disparati: dalla carta assorbente Lagos al tostapane ToastMate 2000 delle Stark Industries.

Infine, come ogni buona sitcom, i due show introducono una guest-star. In WandaVision c'è il tanto chiacchierato fratello di Wanda, Pietro Maximoff alias Quicksilver. Mentre nell'episodio di DuckTales è stato introdotto Pippo che durante la puntata fa diversi riferimenti al figlio Max, ennesima citazione dell'episodio che stavolta richiama la serie Ecco Pippo! da cui è stato tratto l'indimenticabile film spin-off In viaggio con Pippo.

Come già detto, non è possibile capire se il processo creativo dell'episodio di DuckTales abbia davvero influito su quello di WandaVision, ma le analogie tra i due prodotti sono evidenti e chissà che un giorno il multiverso Marvel non si spinga fino a coinvolgere quello della famiglia di Paperone.

  • Dopo essere stata annunciata in uscita su Disney+ il 19 marzo 2021, la terza stagione di DuckTales non ha ancora raggiunto il catalogo streaming di Topolino. Nemmeno in America, dove la programmazione della serie si è conclusa sul canale statunitense Disney XD. L'arrivo di DuckTales stagione 3 è previsto su Disney+ americano il 30 aprile 2021. Dell'arrivo sul catalogo italiano però non ci sono ancora conferme certe.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca