Dolittle, trailer ufficiale in italiano con Robert Downey Jr.

Autore: Rina Zamarra ,

Robert Downey Jr. fa il suo debutto nei panni del Dottor Dolittle nel trailer ufficiale del film, accompagnato dalla canzone What a Wonderful World nella versione del gruppo folk canadese Reuben and the dark. 

Dismessi i panni di Iron Man, Robert Downey Jr. si ritrova in quelli del veterinario in grado di parlare con gli animali creato dalla penna di Hugh Lofting. Lo scrittore britannico iniziò a elaborare le avventure del Dottor Dolittle mentre combatteva in trincea durante la Prima Guerra Mondiale, indirizzando le storie ai suoi figli che lo aspettavano a casa. 

Advertisement

Dalla pubblicazione, avvenuta nel 1920, i libri di Hugh Lofting sono stati oggetto di una fortuna costante, anche al cinema. Il primo adattamento infatti risale al 1967, mentre il secondo è del 1998 e ha visto Eddie Murphy nei panni del protagonista. Dal 1998 sono usciti al cinema altri quattro sequel, l’ultimo dei quali risale al 2009.
Robert Downey Jr. dovrà confrontarsi quindi con un'importante eredità cinematografica!

Nel nuovo film, il dottore abbandonerà suo malgrado la vita solitaria che conduce dopo la perdita della moglie per aiutare la regina Vittoria (Jessie Buckley), gravemente ammalata. 

Il medico è cioè costretto a intraprendere un pericoloso viaggio in mare per giungere in un’isola in cui ci sarebbe la fantomatica cura. Nella sua missione, Dolittle è accompagnato dal giovane apprendista Tommy Stubbins (Harry Collett) e da vari amici a quattro zampe e non.

Il mondo animale, però, non sarà sempre dalla parte del Dottor Dolittle, che si imbatterà anche in esemplari decisamente pericolosi, come la tigre Barry che lo considera semplicemente il suo pasto quotidiano. 

Gli animali del film sono doppiati da un cast d’eccezione:

  • Selena Gomez alias la giraffa Betsy
  • Ralph Fiennes alias la tigre Barry
  • Emma Thompson alias il pappagallo Polynesia
  • Rami Malek alias il gorilla Chee-Chee
  • Octavia Spencer alias la papera Dab-Dab
  • Kumail Nanjiani alias lo struzzo Plimpton
  • John Cena l’orso polare Yoshi
  • Marion Cotillard la volpe Tutu
  • Tom Holland il cane Jip
  • Carmen Ejogo la leonessa Regine
  • Craig Robinson il topo Fleming

Nel cast anche Antonio Banderas nei panni di Rassouli e Michael Sheen in quelli di Mudfly. La regia è di Stephen Gaghan, noto soprattutto per film come Syriana e Traffic. 

Advertisement

Il film debutterà nei cinema americani il 17 gennaio 2020 e nei cinema italiani il 30 gennaio 2020

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 4

Nostalgia: perché il cinema italiano è Favino-dipendente?

Nostalgia di Martone è l'ennesimo film che si affida al talento di Pierfrancesco Favino: perché il cinema italiano non riesce a fare a meno di lui?
Autore: Elisa Giudici ,
Nostalgia: perché il cinema italiano è Favino-dipendente?

Già nel 2007 la serie Boris fotografava la dipendenza del cinema italiano da Pierfrancesco Favino. La "fuoriserie italiana" non a caso è un grande specchio del mondo culturale e cinematografico italiano: ha dimostrato in innumerevoli occasioni di prevedere il futuro con precisione stupefacente, rivelandosi sempre più amaramente attuale ogni anno che passa. 

Nella terza stagione di Boris, il personaggio del comico Martellone spiega di non essere riuscito a ottenere alcuna parte di rilievo in tempi recenti a causa di Pierfrancesco Favino, che fagociterebbe tutte le parti importanti e interessanti a disposizione. Quindici anni dopo questa scena di Boris è più attuale che mai. Basta pensare che due dei ruoli maschili più ficcanti e di pregio presenti nei film italiani inviati al Festival di Cannes nelle ultime edizioni - quello di Felice in Nostalgia di Mario Martone e quello di Tommaso Buscetta nel film di Marco Bellocchio Il traditore (2019) - sono interpretati proprio da Favino.

Sto cercando altri articoli per te...