Don't Look Up ha predetto il futuro...di nuovo

Autore: Elisa Giudici ,
News
2' 25''
Copertina di Don't Look Up ha predetto il futuro...di nuovo

Nelle scorse ore su Twitter è tornano in tendenza (ovvero nella classifica degli hashtag più utilizzati) Don't Look Up di Adam McKay. Ricordate il film Netflix con Leonardo DiCaprio e Jennifer Lawrence nei panni di due scienziati che scoprono che un meteorite sta per schiantarsi sulla terra e non riescono a farsi prendere sul serio né dal governo né dai media statunitensi? 

Il film, una chiara metafora della crisi climatica in corso, aveva fatto molto, molto discutere qualche mese fa, al suo arrivo su Netflix? Il motivo? Da una parte alcuni non avevano apprezzato il tono semplicistico e strafottente con cui il film affronta questioni molto delicate e complesse, dall'altra quanti sono scettici o addirittura negazionisti del cambiamento climatico lo avevano bollato come pura propaganda. 

Advertisement

Bisogna però riconoscere a McKay di aver intercettato un fenomeno mediatico molto preciso, di averlo immortalato nella sua pellicola e in qualche modo di aver predetto il futuro. Ricordate la scena in cui il personaggio di Kate (Jennifer Lawrence) non viene creduta quando annuncia in televisione che il meteorite distruggerà la Terra? Nella scena Kate è progressivamente più nervosa e angosciata, tanto da arrivare a urlare "moriremo tutti!", mentre i conduttori la guardano sorridenti e la rimproverano del fatto che, nel loro programma, si trova "il lato positivo nelle notizie negative". 

Era già successo a tre mesi fa, in una trasmissione inglese; tra un attivista inglese e i conduttori si era consumato uno scambio che sembrava la copia carbone della scena di Don't Look Up. 

È accaduto di nuovo e il pubblico ha subito cominciato a citare il film Netflix. Su Twitter l'utente Lidotajs ha creato questo montaggio, che ha subito attirato l'attenzione di decine di migliaia di persone. Ve lo proponiamo qui. 

Advertisement

Lo spezzone è tratto dal canale GB Channel, un'emittente del Regno Unito. La conduttrice è in onda con un meteorologo in collegamento, da quello che sembra essere il suo giardino. L'argomento è ovviamente il meteo e il caldo anomalo che sta investendo il Regno Unito in questi giorni. 

La conduttrice saluta il meteorologo, dicendogli che sembra una bellissima mattinata. L'uomo, compassato, le ricorda che un caldo come quello che si sta vivendo è "un meteo letale" in queste ore porterà a centinaia se non migliaia di morti improvvise dovute alle temperature record. 

La conduttrice sembra quasi citare il film di McKay quando replica: 

John, voglio essere contenta per il meteo, non so cosa stia capitando con voi meteorologi, siete tutti un po' fatalisti e parlate di una sciagura. 

Nel frattempo vediamo il volto smarrito e irritato del meteorologo che spiega perché non si tratta di un evento isolato. 

Advertisement

Insomma, potrà piacere o non piacere, ma Don't Look Up davvero ha fotografato qualcosa di sconcertante che sta avvenendo sui media di tutto il mondo. 

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

I cinema russi proiettano copie pirata dei film americani

Dopo la non distribuzione dei film hollywoodiani, i cinema russi hanno deciso di proiettare copie di film pirata come The Batman.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
I cinema russi  proiettano copie pirata dei film americani

La guerra scatenata dalla Russia di Putin portato ad alcune conseguenze, che stanno penalizzando alcuni settori commerciali e in questo caso specifico il cinema. Non molto tempo fa Netflix ha deciso d'interrompere il servizio di streaming in Russia causando dei danni economici all'azienda stessa e agli utenti russi (che hanno fatto causa al colosso della grande N). Oltre a ciò molte case di distribuzione americana hanno deciso di non portare i loro film nei cinema russi.

Secondo il The New York Times, molti cinema della Russia hanno iniziato a proiettare copie pirata dei film hollywoodiani, facendo tornare in mente il clima politico e commerciale della Guerra Fredda degli anni '80. Numerosi siti web offrono la possibilità di scaricare illegalmente film di ogni genere e paese, così gli esercenti russi hanno e stanno organizzando proiezioni a pagamento per il loro pubblico. La fonte ha riportato anche quali sono le città in cui i cinema si sono organizzate per le proiezioni illegali e tra queste c'è Ekaterinburg, Ivanovo (a poche ore da Mosca, a Makhachkala, capitale della regione del Daghestan, nel Caucaso e a Chita, città vicina al confine con la Mongolia.

Sto cercando altri articoli per te...