She-Hulk Attorney at Law è una svolta per l'MCU [RECENSIONE]

Autore: Giuseppe Benincasa ,
Recensioni
2' 48''
Copertina di She-Hulk Attorney at Law è una svolta per l'MCU [RECENSIONE]

La recensione di She-Hulk: Attorney at Law che vi state apprestando a leggere, è bene sottolinearlo, è basata sulla visione dei primi 4 episodi dello show Marvel Studios, che ha un totale di 9 puntate, come da calendario.

She-Hulk: Attorney at Law presenta un nuovo personaggio, Jennifer Walters, e una ventata di aria fresca per il Marvel Cinematic Universe, e ovviamente per questa Fase 4 fatta di alti e bassi. Seppure le similitudini con l'impostazione di genere della serie cult Ally McBeal sono evidenti, queste all'interno del Marvel Cinematic Universe risultano originali. Oltre a ciò un aspetto finora inesplorato dalle avventure con i supereroi è quello che vede la protagonista Jennifer Walters, interpretata da Tatiana Maslany, voler prendere le distanze dai suoi poteri. Questi, invece di essere un vantaggio o un'opportunità per fare del bene, almeno inizialmente, le risultano come una avversità, un ostacolo alla sua carriera da avvocatessa.

Advertisement

All'interno di She-Hulk: Attroney at Law questo aspetto rende l'avventura di Jennifer Walters abbastanza divertente, dato che la sua personalità è un misto ben ideato tra la famosa Bridget Jones e, appunto, l'avvocatessa Ally McBeal della serie TV omonima. Il tocco in più, rispetto a questi due personaggi, è che di tanto in tanto (senza esagerare) Jennifer/She-Hulk rompe la quarta parete ossia si rivolge direttamente al pubblico guardando dritto dentro la telecamera. Questo atteggiamento indica che il personaggio in questione è conscio del fatto di essere all'interno di una serie TV e di essere guardato da un pubblico a casa.

Marvel Studios
She-Hulk insieme alla sua amica

Tatiana Maslany è la scelta perfetta

L'interpretazione di Tatiana Maslany è perfetta e insieme a Hailee Steinfeld, per il ruolo di Kate Bishop nella serie Hawkeye, quello di Maslany per She-Hulk è probabilmente il miglior casting per un personaggio Marvel in live-action degli ultimi anni. L'attrice classe '85 si è già distinta per la sua bravura interpretando più di 10 personaggi nella stessa serie TV ossia Orphan Black.

Advertisement

She-Hulk si cala perfettamente nell'MCU

Marvel Studios
She-Hulk e Hulk

Quando esce un nuovo film o una nuova serie TV all'interno del Marvel Cinematic Universe ci si chiede sempre come il nuovo prodotto possa inserirsi in un contesto già esistente e ramificato come quello dell'MCU.

Spesso capita che, anche se ambientati nello stesso periodo, due prodotti Marvel non si intrecciano per niente e questo lascia qualche malumore ai fan, che non vedono l'ora di discutere sugli intrecci di trama all'interno del Marvel Cinematic Universe. Ebbene, She-Hulk: Attorney at Law farà felici tutti i fan, desiderosi di vedere le trame dell'MCU intrecciarsi tra loro.

Senza anticipare nulla, si può già notare dai vari trailer che She-Hulk: Attorney at Law avrà diversi "ospiti speciali" al suo interno: dal famoso cugino Avenger Hulk al vecchio nemico di quest'ultimo ossia Emil Blonsky aka Abominio, visto per la prima volta nell'ormai lontano 2008, passando per le presenze annunciate di Wong (visto anche in Doctor Strange nel Multiverso della Follia) e del diavolo di Hell's Kitchen aka Matt Murdock/Daredevil.

I conclusione i primi quattro episodio di She-Hulk: Attorney at Law si calano perfettamente nel Marvel Cinematic Universe, introducendo un nuovo frizzante personaggio, che potrebbe davvero fare tanta strada. Non vedo l'ora quindi di poter guardare i restanti 5 episodi della serie Marvel Studios, disponibile su Disney+ dal 18 agosto 2022.

Advertisement

Per non perdere nessuna notizia iscriviti gratuitamente al nostro canale Telegram a questo indirizzo https://t.me/nospoilerit.

85
La serie di She-Hulk: Attorney at Law, almeno nei suoi primi 4 episodi, risulta ben calata nel Marvel Cinematic Universe, presenta un ritmo frizzante e una protagonista assolutamente adorabile.
Continua a scorrere per altri contenuti
Articolo 1 di 10

Come She-Hulk ha cambiato il Marvel Cinematic Universe

Cosa sta succedendo al Marvel Cinematic Universe? She-Hulk: Attorney at Law sta cambiando per sempre l'MCU inserendo il gene mutante.
Autore: Giuseppe Benincasa ,
Come She-Hulk ha cambiato il Marvel Cinematic Universe

She-Hulk: Attorney at Law è la serie TV live-action che ha portato la cugina di Hulk, Jennifer Walter, per la prima volta sul piccolo schermo. La sua avventura in questa serie dagli episodi brevissimi punta a divertire il pubblico e a intrattenerlo con alcuni siparietti scollegati tra loro. La narrazione orizzontale, ossia la trama che collega tutti gli episodi, è molto labile e si sviluppa a intermittenza, rendendo così lo show in uscita ogni giovedì su Disney+ un simpatico siparietto incentrato sulla vita della sua protagonista She-Hulk. Fino a questo punto She-Hulk: Attorney at Law si può inserire nel comparto delle proposte televisive divertenti e leggere come ne esistono tante altre, ma ciò che la distingue enormemente dalle altre comedy è che è una serie del Marvel Cinematic Universe. Ciò vuol dire che fa parte di un meccanismo con tantissimi ingranaggi, un pregresso storico e un futuro più o meno collegato. Quindi anche la serie più scherzosa dovrebbe mantenere dei paletti di integrita ben piantata nel mondo in cui nasce. She-Hulk: Attorney at Law ha questo profilo?

Il dubbio è sempre più alto dopo il settimo episodio dal titolo Il ritiro, andato in onda il 29 settembre 2022, e il motivo è fondamentalmente uno: il Marvel Cinematic Universe sta diventando un parco divertimenti per persone dotate di poteri. Nel settimo episodio di She-Hulk: Attorney at Law, Jennifer Walters si ritrova bloccata nel ritiro di Emil Blonsky che, dopo l'annuncio del film Thunderbolts nel quale lui è assente, pare non avere davvero un futuro nell'MCU. In questo ritiro spirituale immerso nella natura Jennifer incontra cinque uomini, alcuni dotati di poteri: Demolitore, Man-Bull, Aguila, Porcospino e Saracen. Tutti sono personaggi "leggeri" con un profilo scherzoso. Tra questi pare che Man-Bull abbia assunto una forza sovrumana e un aspetto da uomo-toro, dopo essere stato sottoposto a un esperimento. Aguila così come nei fumetti è un mutante capace di creare scariche elettriche. Demolitore - che nel terzo episodio lo si è visto nel gruppo dei Wrecking Crew - non ha dimostrato di avere nessun potere. Porcospino pare avere solo un costume come nei fumetti, dov'è un nemico di Ant-Man e ha un costume tecnologico molto potente. Saracen dice di essere un vampiro, ma ciò non è stato confermato dallo show, mentre nei fumetti Saracen è un mercenario nemico del Punitore che non combacia con il profilo visto in She-Hulk: Attorney at Law.

Sto cercando altri articoli per te...