La magia di Star Wars sulle bottiglie di Coca-Cola, ma non in Italia

Coca-Cola celebra l'uscita di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker con bottiglie in edizione limitata su cui le spade laser di Rey e Kylo Ren si illuminano davvero. Purtroppo non le vedremo sugli scaffali dei supermercati in Italia.

The Coca-Cola Company / Disney Le bottiglie di Coca-Cola in edizione limitata dedicate a Star Wars: L'Ascesa di Skywalker

Sale la febbre per Star Wars: L'Ascesa di Skywalker, capitolo conclusivo della terza trilogia della saga cinematografica. In vista del debutto della pellicola, dal 18 dicembre nei cinema d'Italia, The Coca-Cola Company ha lanciato una versione speciale della bottiglia della sua iconica bevanda su cui tutti i fan di Star Wars vorrebbero poter mettere le mani.

Il gigante statunitense ha pensato a qualcosa di assolutamente originale questa volta, sposando le più moderne tecnologie per omaggiare Rey e Kylo Ren. Sulle etichette delle bottiglie di Coca-Cola in edizione limitata figurano infatti i due personaggi mentre brandiscono le spade laser, che - indovinate un po' - si illuminano per davvero. Il risultato è spettacolare.

Le spade laser prendono vita sulle bottiglie di Coca-Cola grazie ad una batteria integrata collegata ad un pannello OLED. Toccare l'etichetta equivale a completare il circuito, fornendo così l'energia necessaria per l'accensione del pannello OLED (per un massimo di circa 500 volte). La firma su tale tecnologia è di Inuru, una startup di Berlino.

State già facendo spazio sulla vostra mensola dedicata ai gadget a tema Star Wars? Purtroppo dobbiamo darvi una brutta notizia. Al momento, The Coca-Cola Company ha intenzione di produrre solo 8.000 bottiglie in questa stupenda edizione, tutte destinate ad una speciale caccia al tesoro che si terrà a Singapore fino al 22 dicembre.

No, Coca-Cola, così proprio non si fa!

A proposito di Star Wars: L'Ascesa di Skywalker, avete letto le ultime sul futuro di Daisy Ridley, John Boyega e Oscar Isaac nella saga? E dell'intero copione finito su eBay per 'colpa' dell'interprete di Finn?

Leggi anche

      Cerca