Star Wars: L'ascesa di Skywalker, Abrams parla di Palpatine al CCXP

Il regista e gli attori protagonisti forniscono ulteriori dettagli sul nuovo film a dieci giorni dal debutto.

Disney I protagonisti in un'immagine ufficiale di Star Wars: L'ascesa di Skywalker,

Star Wars: L'ascesa di Skywalker sta per debuttare nei cinema (in Italia uscirà il 18 dicembre), ma il team creativo e il cast continuano a fornire piccoli indizi di ciò che accadrà nella pellicola finale. Nel corso del CCXP 2019, J.J. Abrams, insieme a Daisy Ridley, Oscar Isaac e John Boyega, sono saliti sul palcoscenico per svelare qualche nuovo dettaglio.

Anzitutto, il regista ha toccato "l'argomento Palpatine", il cui ritorno è già stato rivelato. Peraltro, sarà di nuovo l'attore Ian McDiarmid a vestire i panni del supervillain nel film. Chiaramente Abrams ha evitato spoiler di ogni tipo, limitandosi ad affermare:

Palpatine, come vedrete, ha un potere straordinario. Non vedo l'ora che scopriate come e perché è tornato, che cosa significhi per i nuovi personaggi. Per quanto riguarda il Lato Oscuro, non vedo l'ora che i fan conoscano la storia di Palpatine e la minaccia con cui i protagonisti si scontreranno. È senz'altro la storia più intensa che abbiano mai vissuto. Per quanto riguarda invece il Lato Luminoso, è una storia di amicizia… per la prima volta i personaggi principali riusciranno a stare insieme.

Sebbene non ci sarà una storia d'amore gay tra Finn e Poe, diversamente da quanto teorizzato dai fan, Boyega ha affermato che i due personaggi hanno trascorso molto tempo insieme, aggiungendo "Sono ragazzi, la loro relazione è più stretta che mai". Abrams ha inoltre parlato della crescita personale di Poe, il pilota più in gamba dei Ribelli:

Il viaggio di Poe è quello di un pilota, di un soldato dedicato alla causa, che si sta trasformando nel generale che Leia aveva previsto. Sta arrivando al traguardo. Sta imparando tuttavia che non può farlo da solo, per quanto gli piacerebbe avvicinarsi a Kylo e strappargli quel sorriso compiaciuto dalla faccia. Ha bisogno dei suoi amici.

Star Wars: L'ascesa di Skywalker ha anche l'onere e l'onore di concludere in modo degno la storia di Leia, nonostante la morte di Carrie Fisher. Isaac ha così parlato di quanto la mancanza dell'attrice si sia sentita durante le riprese:

Abbiamo sentito la sua presenza ogni giorno che eravamo sul set e la percepiamo ancora adesso. 

Abrams ha aggiunto che "non avrebbe mai potuto realizzare il suo personaggio tutto in digitale, perché Carrie non avrebbe mai approvato". Fortunatamente, i produttori avevano un certo numero di scene dei vecchi film non utilizzate, che hanno potuto riadattare per far interagire Leia con i personaggi.

Nel corso dell'evento, è stata inoltre mostrata la versione estesa di una clip precedentemente distribuita online, in cui è possibile vedere Rey, Finn, Poe, BB-8, C-3P0 e Chewbacca di fronte ad alcuni Stormtrooper che viaggiano a mezz'aria a bordo di speeder. Purtroppo il video non è disponibile in rete, ma Disney ha pubblicato una featurette incentrata sull'amicizia di Rey, Finn e Poe, o meglio, degli attori che li interpretano Daisy Ridley, John Boyega e Oscar Isaac. In Star Wars: L'ascesa di Skywalker sarà la prima volta in cui i protagonisti saranno tutti insieme, diversamente da Il risveglio della Forza e Gli Ultimi Jedi (in cui hanno agito quasi sempre separatamente). Di seguito è possibile dare un'occhiata alla featurette.

Andrete a vedere Star Wars: L'ascesa di Skywalker? Che idea vi siete fatti del film?

Via: Collider (1) (2)

Leggi anche

      Cerca